"Il commercio è un'arte antica, fare di quest'arte il proprio lavoro è una scelta di vita con un tempo scandito da un orologio senza lancette e con una sola regola: dare come commerciante quello che vorrei ricevere come cliente."


La mia storia ha inizio nel 1822 in Messina mia città natale ed ha come teatro quella che un tempo era chiamata la marina del porto; qui Giuseppe Pizzi mio trisavolo non con pochi sacrifici riesce ad aprire una sua macelleria, attività non facile per il tempo. Riesce a fare studiare il figlio Gesualdo, mio bisnonno che sulle orme paterne da nuovo slancio all' azienda di famiglia diventando commerciante di bestiame tra la Sicilia e le Calabrie. Il destino tesse la sua trama e la vita di Gesualdo s'incrocia con quella di Giuseppe Mazzeo mio bisnonno materno che forte della sua laurea in lingue diventa direttore commerciale di un'azienda dedita all import-export del carbone coke con sede al porto di Messina, e continua con Giuseppe e Ada Paola i miei nonni materni che nell'Italia con la guerra alle porte aprono una loro macelleria attività che li accompagnerà fino alla pensione. Nello stesso periodo Felice Faraone mio prozio e mentore, da semplice operaio di distilleria di essenze agrumarie, rileva un'azienda rovinata dalla guerra, la riavvia riuscendo a dare lavoro a ben centotrenta persone tra donne e uomini. Ora e il mio turno! La mia storia in veneto ha avuto inizio nel dicembre del 1999 all'età di ventiquattro anni. Volutamente ho scelto di non dire altro sulla mia persona in quanto credo che non debbano essere le mie parole ma il mio lavoro a dirvi chi sono. 


Giuseppe Previtera